fbpx

Gioponti.org

16 Settembre 2013

Da qualche tempo è attivo il sito ufficiale di Gio Ponti, genio italico della progettazione e del design. Oltre alla classica parte biografica, il sito contiene un’ampia sezione dedicata ai progetti del maestro, con molte immagini di repertorio e una ricchissima raccolta di lettere. Nonché un negozio on line, dove acquistare stampe, libri e i prodotti da lui disegnati.

Posate in acciaio per Krupp Bendorf, 1933. Design di Gio Ponti.

Posate/Flatware. Design di/by Gio Ponti per/for Krupp Berndorf, 1933.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Gio Ponti, Macchina per il caffè espresso "La Cornuta" per La Pavoni,1947/48

La Cornuta, design di/by Gio Ponti per/for La Pavoni 1947/48.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Gio Ponti, Richard Ginori

Gio Ponti, Orcio Prospectica, per/for Richard-Ginori, Manifattura di Doccia, 1923-1930.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Superleggera, design di Gio Ponti per Cassina.

Superleggera, design di/by Gio Ponti per/for Cassina, 1957.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Gio Ponti, Concattedrale di Taranto, 197

Cattedrale di Taranto, Gio Ponti, 1970.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Villa Arreaza detta "La Diamantina", Caracas, Venezuela, 1956. Progetto Gio Ponti.

Villa La Diamantina, Caracas, Venezuela, Gio Ponti, 1956.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Villa Planchart, Caracas (Venezuela), 1955. Progetto Gio Ponti

Villa Planchart, Caracas (Venezuela), Gio Ponti, 1953-1957.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Villa Planchart, Caracas (Venezuela), Gio Ponti, 1953-1957. Courtesy: Gio Ponti Archives.

Villa Planchart, Caracas (Venezuela), Gio Ponti, 1953-1957.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

ceramiche disegnate da Gio Ponti per la Richard Ginori, Manifattura di Doccia, 1923

Ceramiche/Ceramics. Design di/by Gio Ponti per/for Richard Ginori, Manifattura di Doccia, 1923.

Veduta del soggiorno di casa Ponti con il sistema "finestra arredata", 1957, Milano

Casa Ponti, 1957, Milano.

Gio Ponti, Torre Pirelli, Milano, 1956-1960

Grattacielo Pirelli, Gio Ponti e/and Pier Luigi Nervi, 1956-1960.
Courtesy: Gio Ponti Archives.

Follow Roberta Mutti on , Facebook, Twitter.


Roberta Mutti

Sta a cavallo fra l’Italia, il Belgio e il Sud Est Asiatico, e a volte cade. A chi le chiede di cosa si occupa, risponde: faccio cose, vedo gente. Scrive di “mobiletti” da vent’anni e non si è ancora stancata, nonostante tutto. Tempo libero non ne ha, e nemmeno le interessa. Le basta non dover andare nello stesso ufficio tutti i giorni. Frequenta persone improbabili, e collabora a Klat per questo.


Lascia un commento