fbpx

Autori

Paolo Priolo

Dirige Klat dal 2009, l’anno in cui lo ha fondato insieme a Emanuela, assecondando il proprio interesse per l’informazione, il design e le buone idee. Perfezionista, ama lo sci, le piscine, le digressioni e l'alta risoluzione. Ha una certezza, la stessa di John Keats: "Bellezza è verità, verità è bellezza".

Emanuela Carelli

Fa funzionare Klat, dopo averlo fondato insieme a Paolo. Ha due figli, è graphic designer, ama le sperimentazioni culinarie ed è ragionevolmente certa di una cosa: è la creatività a far girare il mondo.

Maurizio Spinali

Giornalista, nato tra le pagine di riviste per car addicted come Evo e TopGear, scrive per il Corriere della SeraElaborare e Al Volante. Si divide da sempre tra due mondi, quello dell’auto e quello della letteratura. Ama i videogiochi.

Nicola Scevola

Affascinato dalla figura del giramondo, appende presto al chiodo la laurea in giurisprudenza per fare le valige e lasciare Milano. Illudendosi di vivere ancora ai tempi di Kapuściński e Terzani, si butta nel giornalismo. Quando si rende conto che la professione è cambiata, è troppo tardi per rinunciare al piacere di raccontare storie. E smettere di fare le valige.

Manuel Orazi

Nato a Macerata, ha studiato e vissuto per un po' a Venezia, prima di tornare all'ovile. Lavora per la casa editrice Quodlibet, dove si occupa dei titoli di architettura e dell'ufficio stampa, ma insegna anche Storia dell'architettura e della città a Ferrara. Ogni tanto scrive per Il FoglioIcon Design e qualche rivista di architettura come Domus e Log.

Gianluigi Freda

Architetto, scrive di architettura e di luoghi. Ama Napoli, dove vive e insegna, e Tel Aviv, dove ogni tanto ritorna.

Tommaso Bovo

Nasce e studia a Venezia, ma vive e lavora a Firenze. Si occupa di grafica, new media e critica del design. È stato Art Director di diversi studi e collabora con varie aziende. Ha tenuto lezioni presso l'Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Architettura. È docente di Graphic Design e Metodologia del Progetto presso l'Istituto Europeo di Design – IED.

Eugenio Cau

È nato a Bologna, si è laureato in storia, scrive per gli esteri de Il Foglio. Da quando vive a Roma gli manca la nebbia. È un ottimista tecnologico e ama i gadget. Ha una passione per la Cina, cerca con fatica di imparare il mandarino.

Mauro Zanon

Nato a una manciata di chilometri da Venezia agli sgoccioli degli anni Ottanta, è corrispondente per Il Foglio da Parigi e collabora con il settimanale francese L'Express. Ha vissuto benino nella Francia di Sarkozy, male in quella di Hollande, e vive benissimo in quella di Macron (su cui ha anche scritto un libro, Macron. La rivoluzione liberale francese, Marsilio). Ama il cinema di Dino Risi, le canzoni di Mina, la cucina emiliana, l'Andalusia, la sua Vespa Primavera e l'Inter di José Mourinho.

Manuel Peruzzo

Manuel Peruzzo è nato nelle valli inquinate del comasco e alle gite a Chiasso preferisce il divano, la TV e il wifi. Si finge uno di quegli scrittori culturali del secolo scorso per Il FoglioForbesLinkiestaEsquire e Klat. Vive nel timore di essere scoperto.

Eugenio Ruocco

Da bambino voleva fare il giornalista. Poi ha conosciuto la vela (prima da regatante, poi da istruttore e infine da crocierista), ed è stato amore a prima vista. Ha deciso così di unire le due passioni. Da anni lavora per il Giornale della Vela e, da poco, anche per la rivista Barche a Motore. Quando non è su una barca, suona la batteria, cucina e va in cerca di funghi.

Enrico Pitzianti

Nato a Cagliari, vive a Milano, ama viaggiare. Lavora come editor per la rivista L'Indiscreto, collabora con Il FoglioForbesEsquire Italia, Klat e cheFare. Si occupa di estetica, arte e attualità.

Paolo Armelli

Vicentino a Milano, freelance contributor per testate e siti come Donna ModernaWiredL'Indice dei LibriLinkCentodieci e Klat, si occupa principalmente di libri, serie tv, cultura pop e ogni tanto anche di cose meno serie.

Marina Valensise

Ha diretto l'Istituto italiano di cultura a Parigi, scritto diversi saggi (l'ultimo: La cultura è come la marmellata, Marsilio) e fondato un'agenzia di consulenza per promuovere la cultura con le imprese. Collabora con Il FoglioIl Messaggero e Klat.

Luca Fiore

Milanese, giornalista, è stato caporedattore del Giornale del Popolo di Lugano e ora lavora a Milano per un bellissimo mensile che si chiama Tracce. Scrive di arte e fotografia per Il Foglio, e collabora con Klat. È pigro, e se ne vanta. Ama quell'aforisma di Oscar Wilde che recita: "Se si dice la verità si è sicuri di essere scoperti, prima o poi".

Cesare Cappa

Sognava di diventare collaudatore, e ce l'ha (quasi) fatta: è giornalista e si occupa di motori. Ama le auto, sono la sua ossessione. Ha una laurea in ingegneria meccanica e una passione per la musica jazz. Collabora con Il Sole 24 OreIl MessaggeroAuto e Klat.

Simonetta Suzzi

Giornalista, inizia a interessarsi all'orologeria nel 2001, quando entra nella redazione del mensile L'Orologio. Autrice di monografie dedicate alla storia e alla tecnica dell'orologeria, ha all'attivo collaborazioni con periodici e quotidiani nazionali. Vive e lavora a Roma.

Valentina Ciuffi

Giornalista, nasce a Bologna nel 1978. Da grande si specializza in semiotica dell'arte e dell'architettura, e scrive di design, spazi urbani, creatività e teatro su numerose riviste italiane e internazionali. Tra le altre: VogueIl Sole 24 OreLa StampaApartamentoD La repubblica delle donneAbitare (di cui è stata redattrice dal 2008 al 2013) e Klat, naturalmente. Nel 2014 apre lo studio Actant Visuelle.

Caroline Corbetta

Da freelance, asseconda la sua irrequietudine e tenta di trascendere l’autoreferenzialità dell’arte. Scrive, tra gli altri, per DomusL’Uomo VogueRolling Stone e cura progetti per istituzioni come il Moderna Museet e Performa. Si diletta nello scouting di artisti da quando, una decina d’anni fa, si è imbattuta in una sconosciuta Nathalie Djurberg.

Francesco Costa

È nato nel 1984, fa il giornalista al Post , ha scritto per IL magazine del Sole 24 Orel'Unità Internazionale il Foglio l’Ultimo Uomo Grazia . Vive a Milano ed è malato di politica americana, calcio, Roma (la squadra) e hamburger.

Domitilla Dardi

Indecisa tra la storia dell’arte e quella dell’architettura, incontra alla fine del secolo scorso il design e da allora non lo molla più. Ama avere a che fare con tutto ciò che prevede l’uso di ingredienti, la loro scelta, miscelazione, trasformazione: dalla scrittura alla cucina, dalla maglia al progetto, dai profumi ai colori. È curatore per il design al MAXXI e docente di Storia del Design allo IED.

Sara Dolfi Agostini

Curatrice e giornalista, vive tra l'Italia e gli Stati Uniti, ma spesso cambia rotta per visitare musei, biennali e studi d'artista. Specializzata in arte contemporanea e fotografia, è consulente scientifica della Triennale di Milano. Inoltre, ha co-curato il progetto di arte pubblica ArtLine Milano e scritto il libro Collezionare Fotografia (2010, con Denis Curti). Collabora con Il Sole 24 Ore dal 2008.

Francesca Esposito

Giornalista, collabora per diverse testate, scrivendo di architettura, fotografia, arti e mestieri. Si occupa di comunicazione nella nuova Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Vive nel cuore del quartiere cinese di Milano, dopo aver vissuto a Shenzhen, a Roma, a Parma, a Londra e a Parigi. Sta programmando una fuga.

Marco Ferrari

Architetto, si occupa di design dell'informazione. Insegna all'ISIA di Urbino e allo IUAV di Venezia. Dal 2011 al 2013 è stato Creative Director di Domus. Nel 2012, assieme a Elisa Pasqual, ha fondato Folder, studio di ricerca e progettazione visiva con base a Milano. È nato nel 1981.

Federico Florian

Storico dell’arte e aspirante scrittore, vive a Milano e ha un debole per l’arte contemporanea. Collabora con Arte e Critica e altre testate. Violinista e instancabile viaggiatore, ama la buona letteratura. Sogna una critica d’arte agile e fresca, e aspetta di scrivere il romanzo perfetto.

Susanna Legrenzi

Giornalista, scrive per VogueIl Giornale dell'ArchitetturaLa Vita Nova e altre testate. Quando non scrive, insegna e cura mostre.

Loredana Mascheroni

Giornalista, pratica il design da sempre. Appassionata di arte contemporanea e architettura, lavora a Domus dal 1997 dopo un apprendistato decennale in riviste di settore e un esordio come giornalista TV che le ha lasciato un debole per le video interviste. Fa yoga e corre, per sciogliere le tensioni da tablet.

Alessandro Mitola

Ha studiato per diventare copywriter, poi ha cambiato idea. Scrive di design e fotografia per PIZZA Magazine e nel 2012 fonda Atypical, marchio indipendente di tavole da skateboard artigianali ispirate alla produzione degli anni Sessanta e Settanta. Quando viaggia, non dimentica mai la sua macchina fotografica.

Emanuela Mazzonis

Dopo gli studi d’arte a Roma, un’esperienza di sei anni a Venezia tra grandi artisti, gondole e acqua alta, un anno di energia nell’eclettica New York, ora vive a Milano con due bambini e non ha perso la sua passione per l’arte, le mostre, la buona cucina e i viaggi.

Roberta Mutti

Sta a cavallo fra l'Italia, il Belgio e il Sud Est Asiatico, e a volte cade. A chi le chiede di cosa si occupa, risponde: faccio cose, vedo gente. Scrive di "mobiletti" da vent'anni e non si è ancora stancata, nonostante tutto. Tempo libero non ne ha, e nemmeno le interessa. Le basta non dover andare nello stesso ufficio tutti i giorni. Frequenta persone improbabili, e collabora a Klat per questo.

Davide Piacenza

È nato ad Alessandria nel 1989 e dal 2013 fa il redattore di Rivista Studio. In passato, ha anche scritto per il Post e altre testate online. Vive a Milano, tifa Juventus, gli piace la politica, legge soprattutto autori americani e una volta, giura, sapeva parlare cinese. Ha un blog.

Gabriele Neri

Architetto e PhD, insegna storia del design a Milano e a Mendrisio. Collabora con Domenica del Sole 24 Ore e con la rivista svizzera Archi. Dopo alcuni libri su Pier Luigi Nervi, ha pubblicato Caricature architettoniche. Satira e critica del progetto moderno (Quodlibet, 2015), di cui va molto fiero. Ha una figlia bellissima soprannominata Attila.

Virginia Ricci

Appassionata di storia della moda, ha un debole per il costume Settecentesco parigino. Una razionalità estetizzante dovuta a Luna in Gemelli e Giove in Scorpione la porta a collaborare con testate come Io Donna ed Elle (e con la casa editrice di famiglia Alveare d’Oro). Nel tempo libero ascolta musica rock ed elettronica studiando alimentazione naturale, filosofie e medicine alternative, alla ricerca di un personale sincretismo culturale.

Enrico Rotelli

Intervista autori americani per La Lettura del Corriere della Sera e collabora con la Fondazione Fabrizio De André. È stato assistente di Fernanda Pivano, di cui ha curato i libri Diari 1917-1973Diari Volume 2 1974-2009 e Medaglioni. È curatore anche delle autobiografie di Valentina Cortese, Carla Fracci e Paola Turci.

Simonetta Sciandivasci

Classe 1985, scrive su Il Foglio e Il GiornaleOff. Difende la bellezza delle cose frivole e per questo ha pubblicato un romanzo rosa sul calcio, pur non capendone nulla (La Domenica Lasciami Sola, Baldini&Castoldi).

Fabio Severo

Giornalista, vive a Roma perché non va più di moda, cura progetti fotografici per l'associazione ZONA, scrive per StudioLinkiestaL’Ultimo Uomo e altro. Ha un blog di fotografia contemporanea, Hippolyte Bayard, e una malcelata ossessione per il tennis.

Valentina Silvestrini

Riccia naturale, in terza elementare fonda il mensile Magiche Amiche, scritto a mano in dieci copie e cucito con ago e filo dalla madre. Per amore di mostre, musei e allestimenti, lascia la natìa Umbria per laurearsi in architettura a Roma. Quando non è a Firenze, sua città d’adozione, probabilmente è in giro per l’Asia zaino in spalla. Sogna città senza automobili e ha un debole per il modernariato. Caporedattrice design e architettura di Cosebelle, scrive anche per Artribune.

Timothy Small

Vive a Milano, dove è nato, nel 1982, da padre anglo-libanese e madre bergamasco-milanese. Ha fondato The Milan Review nel 2011 e l’Ultimo Uomo nel 2013. È stato direttore di VICE Italia dal 2005 al 2013, dove ha anche prodotto, scritto e diretto tre serie di documentari:  ItalicaVice Meets e Art Talk Italia. Ogni tanto scrive per GQThe Paris ReviewKaleidoscopeRivista StudioIL.

Ilaria Speri

Vive a Milano da diversi anni, dove si occupa di fotografia e dintorni. Collabora a progetti espositivi ed editoriali, in particolare con il collettivo curatoriale Fantom. Insegna Storia della fotografia all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel frattempo fa ricerca, studia e scrive per mostre, libri e riviste.

Silvia Vacirca

Scrive di moda per FlairPIZZAdigitaleRivista StudioVestoj. Insegna Fashion & Media alla Richmond University in Rome. Ama le parole e il tiramisù.