fbpx

Stephen Alcorn, Marta Sironi
J. Alcorn: Evolution by Design

6 Novembre 2014

John Alcorn possiede il dono di trasformare l’ordinario in qualcosa di straordinario. Il suo grande merito è quello di aver costruito l’identità del flower power senza rimanerne schiacciato, ma elaborando un vocabolario irriverente e vivace, capace di coniugare il Rinascimento e Picasso, l’Art Nouveau e la grafica underground. Non c’è campo della comunicazione visiva che lui non abbia attraversato, tramutandolo in un giardino dell’Eden, rigoglioso e profumato. Ora il bel libro John Alcorn: Evolution by Design, curato da Stephen Alcorn e Marta Sironi, ne ripercorre la carriera, attraverso copertine di libri e dischi, bozzetti e fotografie provenienti dalla raccolta del Centro Apice dell’Università di Milano. L’Italia, con cui Alcorn ha avuto un rapporto speciale (dal 1971 al 1976 ha vissuto a Firenze con la famiglia), è il luogo ideale dove far vivere la sua collezione. E il volume è un omaggio a un artista speciale, che ha saputo parlare “all’uomo sempre di fretta” colto all’angolo di una strada. Pubblicato da Moleskine.

J. Alcorn: Evolution by Design J. Alcorn: Evolution by Design J. Alcorn: Evolution by Design

J. Alcorn: Evolution by Design

John Alcorn, self-portrait.

J. Alcorn: Evolution by Design

Advertising poster, Pepsi, 1969.

J. Alcorn: Evolution by Design

Advertisement, Master Charge, c.1970.

J. Alcorn: Evolution by Design

Editorial illustration, Redbook, c. 1969.

J. Alcorn: Evolution by Design

“A Glossary of Television Terms”, The New York Times, February 10, 1964.

J. Alcorn: Evolution by Design

“Fish”, The Push Pin Montly Graphic, April 1957.

J. Alcorn: Evolution by Design


Anna Lagorio

Giornalista, ama i pensieri bizzarri e le storie luminose, e ne scrive su diverse testate, fra cui D La repubblica delle donneWired e il domenicale del Sole 24 Ore. In passato, si è occupata di progetti di arte contemporanea per bambini. Nel tempo libero fa yoga, suona la fisarmonica e va al parco con la sua bambina.


Lascia un commento