fbpx

Porsche 911 DLS
Reimagined by Singer

20 settembre 2018

Viene dagli States, precisamente dalla San Fernando Valley, nei pressi di Los Angeles, dove ha sede la Singer Vehicle Design, e come tutte le creature di questa factory, attiva da quasi dieci anni ma già nota e apprezzata in tutto il mondo, la Porsche 911 Reimagined by Singer – Dynamics and Lightweighting Study (DLS) è un capolavoro di design e ingegneria. Edizione limitata: 75 esemplari. Come s’intuisce, non si tratta di una supercar progettata da zero, bensì di una sorta di rivisitazione profonda e unica di quella che fu una Porsche 911 del 1990, modello 964. La Singer, fondata dall’inglese Rob Dickinson, ex musicista britannico (era cantante e chitarrista dei Catherine Wheel), è specializzata nel restauro e nella ottimizzazione della 911: la Porsche per eccellenza, la più amata, la più iconica. Per definire il tipo di intervento effettuato sulle sportive della casa tedesca, Dickinson ha scelto tre parole: restored, reimagined, reborn. Ufficialmente siamo di fronte a un preparatore e restauratore d’auto di pregio, in realtà si tratta di un vero e proprio atelier che realizza pezzi unici, ricercati come abiti di una collezione di haute couture. Ogni particolare è curato in modo maniacale, i materiali impiegati sono di qualità assoluta e lo scrupolo filologico nei confronti dell’archetipo è vivacizzato da una potente dose di creatività e innovazione. Cosa fa, in particolare, di quest’ultima Singer, presentata lo scorso luglio al Goodwood Festival of Speed, in Inghilterra, una supercar di eccezionale valore? Le qualità aerodinamiche e meccaniche, frutto della collaborazione con Williams Advanced Engineering, la divisione di ricerca e sviluppo della scuderia inglese di F1. Tutta la zona posteriore è stata rivista per migliorare il passaggio dei flussi d’aria, modificando il lunotto, creando un piccolo spoiler in alto, sul tetto, e maggiorando l’alettone, ispirato al famoso ducktail della Porsche Carrera 2.7. Anche la parte anteriore dell’auto è stata modificata, utilizzando materiali ultraleggeri. Il motore è il leggendario boxer a 6 cilindri della 964, aspirato e raffreddato ad aria, qui spostato un po’ più al centro e sapientemente rielaborato: la cilindrata passa da 3.6 a 4.0 litri, gli iniettori di benzina si rifanno a quelli della F1, la testata è dotata di doppio albero a camme in testa, le valvole sono in titanio, la ventola di raffreddamento è in magnesio, tutte le coperture sono in carbonio e i collettori di aspirazione sono integrati nei finestrini posteriori. La potenza raggiunge i 500 cv a 9.000 giri, il doppio rispetto a una 964 tradizionale. La trasmissione manuale Hewland a sei rapporti è un gesto di oreficeria d’altri tempi: il meccanismo a vista, dentro l’abitacolo, permette di assaporare ogni scatto, ogni singolo movimento. Da ferma, la 911 DLS si fa notare grazie alle carreggiate larghe, ai nuovi passaruota e ai cerchi BBS in magnesio da 18 pollici, fissati con monodado studiato appositamente da Williams ed equipaggiati con pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2, e quando è in movimento può contare su un impianto frenante che monta dischi carboceramici Brembo con sistema ABS-ESC Bosch. Gli interni sono un trionfo di stile e accuratezza, con i sedili Recaro in carbonio, il volante Momo a tre razze, i rivestimenti in pelle colorata e i meccanismi della leva del cambio manuale che fanno bella mostra di sé. È tutto un gioco di fantasia e perfezione, avanguardia e tradizione, che emoziona da lontano e a distanza ravvicinata, nel suo insieme e nei dettagli, secondo la filosofia Singer riportata sul brancardo, all’altezza della portiera: everything is important.

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS

Porsche Singer 964 DLS


Maurizio Spinali

Giornalista, nato tra le pagine di riviste per car addicted come Evo e TopGear, scrive per il Corriere della SeraElaborare e Al Volante. Si divide da sempre tra due mondi, quello dell’auto e quello della letteratura. Ama i videogiochi.


Lascia un commento