fbpx

Mathieu Lehanneur
Questionnaire

24 ottobre 2013

Mathieu Lehanneur, nato a Rochefort nel 1974, si diploma all’ENSCI – Les Ateliers di Parigi con un progetto di ergonomia medica, Objets Thérapeutiques, che viene subito inserito nella collezione permanente del MoMA di New York. Nel 2008, la rivista Popular Science lo premia con il Best Invention Award per Andrea, un sistema domestico di filtraggio dell’aria attraverso le piante ideato insieme a David Edwards. Nel 2011 firma gli interni della chiesa di Saint-Hilaire a Melle, e nel 2013 progetta il centro culturale parigino Electric. Il suo studio collabora con aziende leader come Issey Miyake, Christofle, Cartier, Poltrona Frau, JCDecaux, Nike. I suoi lavori sono presenti nelle collezioni di alcuni tra i più importanti musei al mondo: oltre al MoMA, San Francisco Museum of Modern Art, Centre Pompidou, Frac Île-de-France e Musée des Arts Décoratifs a Parigi, Design Museum di Gand.

La canzone che non ti stanchi mai di ascoltare.

Everything in Its Right Place dei Radiohead.

Il film che non ti stanchi mai di vedere.

2001: odissea nello spazio di Stanley Kubrick.

Il libro che ti ha fatto perdere la testa.

La camera chiara di Roland Barthes.

L’oggetto a cui sei più legato.

Un pezzo antico di corallo cervello (Faviidae).

Il tuo luogo prediletto.

Capo di Feno, in Corsica.

Un film di culto che non sopporti.

Le facce della morte di John Alan Schwartz.

Un classico della letteratura che non sopporti.

I miserabili di Victor Hugo.

L’automobile più bella mai realizzata.

Lancia Stratos Zero.

Il giro del mondo in tre tappe.

Parigi, Ibiza, Tokyo.

Un artista contemporaneo che ha un futuro assicurato nella storia dell’arte.

Neo Rauch.

Un progettista a cui affidare la costruzione di un luogo fantastico.

François Roche.

Uno stilista per una sfilata epocale.

Nicolas Ghesquière.

Una persona elegante.

Brian Ferry.

Una persona inelegante.

John Travolta.

A chi consigli di cambiare mestiere?

A Johnny Depp.

Hai la pessima abitudine di?

Dubitare.

Di cosa vorresti abusare?

Gin tonic.

A cosa non puoi rinunciare?

A mia moglie.

Vorresti essere un campione di?

Sesso e felicità.

L’hotel e il ristorante che stanno in cima alla tua classifica personale.

La Residencia, a Deià, nell’isola di Maiorca.

La più grande invenzione di tutti i tempi.

La pietra artificiale Silex.

Il personaggio storico a cui sei più grato.

Galileo Galilei.


Emanuela Carelli

Fa funzionare Klat, dopo averlo fondato insieme a Paolo. Ha due figli, è graphic designer, ama le sperimentazioni culinarie ed è ragionevolmente certa di una cosa: è la creatività a far girare il mondo.


Lascia un commento