fbpx

Isidre García Puntí
BCNPinholeproject

17 Settembre 2012

“Avevo la sensazione che scomparisse tutto troppo in fretta: i vecchi rullini, la luce rossa del laboratorio, i quartieri della mia città, Barcellona. La stenopeica mi consentiva di rallentare le cose. Ho usato la doppia esposizione, ho chiesto alle persone di restare immobili, poi ho ritratto i luoghi in cui avevano vissuto e che stavano svanendo. Non potevo controllare l’inquadratura né il modo in cui le immagini si sovrapponevano, li intuivo soltanto. E la scatola faceva la sua parte, sorprendendomi.”

Isidre García Puntí, BCNPinholeproject
Arts Santa Monica
Barcellona
18/22 settembre 2012

Isidre García Puntí

Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject Isidre García Puntí - BCNPinholeproject



Lascia un commento