fbpx

UP3, Jawbone
Yves Béhar

2 Dicembre 2014

Che cosa si nasconde dietro un braccialetto dall’aspetto glamour? Un sofisticato sistema digitale in grado di analizzare, attraverso sensori, i parametri biometrici e quindi l’attività e la performance fisica di chi lo indossa. È la soluzione proposta dal designer Yves Béhar, fondatore dello studio Fuseproject, per Jawbone. UP3 consente di monitorare l’attività cardiaca e del sonno, classificare e comparare l’esercizio sportivo e l’allenamento periodico e, connettendosi alla UP App, accedere a uno Smart Coach virtuale che personalizza il training in base agli obiettivi. La finalità del braccialetto è dare a chi lo usa più consapevolezza sul proprio stato di salute e stimolarlo a una maggiore cura di sé. UP3 può inoltre essere accessoriato con elementi decorativi intercambiabili per assimilarlo a un gioiello, oppure montare un orologio. La batteria può durare fino a sette giorni e l’apparecchio, in alluminio anodizzato, è in grado di resistere fino a 10 metri di profondità. Pensato per essere indossato 24/7, sarà in vendita a partire da questo inverno.

UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone. UP3, design di Yves Béhar per Jawbone.



Lascia un commento