fbpx

Richard Lange PC Terraluna
A. Lange & Söhne

15 Dicembre 2014

L’impostazione grafica è quella dei regolatori, esemplari di grande precisione che in passato servivano come riferimento orario per tutti gli altri orologi: mostra infatti i minuti nel contatore in primo piano al 12, le ore al 4 e i secondi all’8. Ma in effetti, il Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna (questo il nome completo) di A. Lange & Söhne è un super-complicato: il movimento meccanico a carica manuale, realizzato “in casa”, riporta la data (o meglio, il grande datario tipico della Manifattura), il giorno della settimana, il mese e l’anno bisestile in apposite finestrelle, ed è in grado di riconoscere da solo la diversa durata dei mesi, di 30 o 31 giorni – e perfino quella di febbraio, di 28 o 29 giorni. In più, ha un’autonomia di ben 14 giorni, indicata nella finestrella ad arco al 6. E soprattutto, visualizza sul fondello le fasi di luna orbitali: cioè l’esatta posizione della Luna mentre ruota intorno alla Terra, in rapporto al Sole, rappresentato dal bilanciere, di giorno e di notte. Una funzione talmente precisa da aver bisogno di un intervento di correzione manuale solo tra 1058 anni (tant’è che è stata depositata domanda di brevetto). Elegantissimo, con la cassa in oro bianco o rosa di 45,5 mm di diametro, è solo per pochi: costa 189.700 euro.

Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna Richard Lange Calendario Perpetuo Terraluna



Lascia un commento