fbpx

Radica Chic, Savinelli
Giulio Iacchetti

2 settembre 2015

Tra i tanti progetti messi a punto per il Salone del Mobile 2015, Giulio Iacchetti ha definito la pipa disegnata per Savinelli il più “croccante”. L’aggettivo è decisamente inconsueto per un oggetto di design, ma rende l’idea. Radica Chic è una pipa che si mantiene perfettamente eretta evitando fuoriuscite di tabacco o cenere, e consentendo di gustare la fumata con un gesto sicuro, elegante e godibile, senza ricorrere ad attrezzature specifiche come i porta-pipe. Mentre la si usa, o quando si è finito di usarla, la si ripone semplicemente su un piano come si fa con un bicchiere, senza incertezze nella posa. La pipa ha sempre affascinato i designer, Giulio Iacchetti non è certo il primo a cimentarvisi: basti pensare a Roberto Sambonet e alla sua pipa del 1988 con due fornelli dalla sezione ellittica, affiancati e raccordati al lungo bocchino rastremato a sezione variabile. Oppure alla serie Optimal disegnata da Joe Colombo nel 1969 e realizzata dal produttore francese Butz-Choquin a Saint-Claude: aveva pure il fornello quadrato, sagomato in modo da poter essere appoggiato. Il dato più interessante di Radica Chic – con il suo nome che echeggia la famosa definizione coniata da Tom Wolfe – è la valorizzazione del lavoro artigianale attuata seguendo un approccio progettuale che Iacchetti ha perfezionato negli ultimi anni, soprattutto con i lavori di Internoitaliano. In questo caso, la produzione non è affidata a una rete di laboratori artigiani, ma a un’unica azienda di eccellenza con i suoi lavoratori specializzati (Savinelli si trova al centro del distretto varesotto che include anche Brebbia Pipe). La pipa è realizzata in un unico blocco di radica di erica, proveniente dalla Toscana, che raggiunge la conformazione finale grazie a circa 80 lavorazioni, quasi tutte manuali. Le piccole imperfezioni della radica, che potrebbero essere considerate difetti in un articolo così raffinato, garantiscono la singolarità di ogni prodotto. Radica Chic è un modello per collezionisti, ed è disponibile su ordinazione nei negozi Savinelli (a Milano, in via Orefici 2).

Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti. Radica Chic, design di Giulio Iacchetti.


Loredana Mascheroni

Giornalista, pratica il design da sempre. Appassionata di arte contemporanea e architettura, lavora a Domus dal 1997 dopo un apprendistato decennale in riviste di settore e un esordio come giornalista TV che le ha lasciato un debole per le video interviste. Fa yoga e corre, per sciogliere le tensioni da tablet.


Lascia un commento