fbpx

No Country for Old Men

4 Giugno 2012

Francesca Lanzavecchia e Hunn Wai sono una coppia di designer che rappresenta molto bene la contemporaneità: lei italiana, lui di Singapore, si sono conosciuti alla Design Academy di Eindhoven. Già da un paio di anni si sono imposti sulla scena internazionale con progetti che mescolano culture diverse. Quest’anno, hanno realizzato una serie di elementi che integrano le funzioni quotidiane (leggere, scrivere, sedersi, bere il caffè) con le difficoltà di movimento che possono avere le persone anziane. La collezione No Country for Old Men comprende un sostegno per camminare che ospita alla sua base un tavolino o un portariviste; una sedia che si solleva per accompagnare il movimento quando ci si rialza, dotata di braccioli ricurvi che ne facilitano la presa; un leggio che consente di usare un tablet stando seduti sul divano. Non manca nemmeno un visore con lente di ingrandimento per i deficit di vista. Il design degli oggetti coniuga funzionalità intelligenti a un gusto che si definirebbe giovanile. Cosa vogliamo di più? Qualcuno che si cimenti nella produzione industriale, per esempio. (via Designboom)

No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men No Country for Old Men
Segui Roberta Mutti su , Facebook, Twitter.


Roberta Mutti

Sta a cavallo fra l’Italia, il Belgio e il Sud Est Asiatico, e a volte cade. A chi le chiede di cosa si occupa, risponde: faccio cose, vedo gente. Scrive di “mobiletti” da vent’anni e non si è ancora stancata, nonostante tutto. Tempo libero non ne ha, e nemmeno le interessa. Le basta non dover andare nello stesso ufficio tutti i giorni. Frequenta persone improbabili, e collabora a Klat per questo.


Lascia un commento