fbpx

I 60 anni di Zanotta

21 gennaio 2014

Un sedile da trattore (Mezzadro), una sedia per ospiti indesiderati (Singer), un tavolo a quadretti (Quaderna): oggi classici indiscussi del design italiano, icone del Made in Italy in tutto il mondo, ai tempi arredi di rottura, fortemente innovativi rispetto al panorama domestico. L’azienda nata sessant’anni fa a Nova Milanese, guidata da un imprenditore visionario come Aurelio Zanotta, compie una rivoluzione epocale: sperimenta, crea soluzioni inedite per fare cultura e non solo prodotto, punta su un design fatto di idee e non soltanto di materia. Una prerogativa che mantiene nei decenni, dalla stagione del Design Radicale alla contemporaneità, passando per le tendenze più significative della seconda metà del secolo scorso. Molti i designer e i maestri che hanno collaborato con Zanotta, contribuendo a definirne l’identità e lo stile: un minimalismo non formalista, ma di sostanza; un progetto editoriale in grado di raccontare una storia, ma anche di rovesciare le consuetudini, sempre con un velo di ironica eleganza e mai attraverso facili effetti scenici. Buon compleanno!

Throw-Away, design di/by Willie Landels per/for Zanotta, 1965.

Throw-Away, design di Willie Landels per Zanotta, 1965.

Quaderna, design di/by Superstudio per/for Zanotta, 1970.

Quaderna, design di Superstudio per Zanotta, 1970.

Sacco, design di/by Gatti, Paolini, Teodoro per/for Zanotta, 1968.

Sacco, design di Gatti, Paolini, Teodoro per Zanotta, 1968.

Mezzadro, design di/by A. e P.G. Castiglioni per/for Zanotta, 1957.

Mezzadro, design di A. e P.G. Castiglioni per Zanotta, 1957.

Lia, design di/by Roberto Barbieri per/for Zanotta, 1998-1999 e/and Quaderna, design di/by Superstudio per/for Zanotta, 1970.

Lia, design di Roberto Barbieri per Zanotta, 1998-1999 e Quaderna, design di Superstudio per Zanotta, 1970.

Singer, design di/by Bruno Munari per/for Zanotta, 1945.

Singer, design di Bruno Munari per Zanotta, 1945.

Mezzadro, design di/by A. e P.G. Castiglioni per/for Zanotta, 1957.

Mezzadro, design di A. e P.G. Castiglioni per Zanotta, 1957.

Eva, design di/by Ora Ïto per/for Zanotta, 2013.

Eva, design di Ora Ïto per Zanotta, 2013.

Macaone, design di/by Alessandro Mendini per/for Zanotta, 1985.

Macaone, design di Alessandro Mendini per Zanotta, 1985.

Quaderna, design di/by Superstudio per/for Zanotta, 1970.

Quaderna, design di Superstudio per Zanotta, 1970.

Blanco, design di/by Jacopo Zibardi per/for Zanotta, 2010.

Blanco, design di Jacopo Zibardi per Zanotta, 2010.

Tonietta, design di/by Enzo Mari per/for Zanotta, 1985.

Tonietta, design di Enzo Mari per Zanotta, 1985.

Sacco, design di/by Gatti, Paolini, Teodoro per/for Zanotta, 1968.

Sacco, design di Gatti, Paolini, Teodoro per Zanotta, 1968.

Sciangai, design di/by De Pas, D’Urbino, Lomazzi per/for Zanotta, 1973.

Sciangai, design di De Pas, D’Urbino, Lomazzi per Zanotta, 1973.

Servomuto, design di/by Achille Castiglioni per/for Zanotta, 1974.

Servomuto, design di Achille Castiglioni per Zanotta, 1974.

Celestina, design di/by Marco Zanuso per/for Zanotta, 1978.

Celestina, design di Marco Zanuso per Zanotta, 1978.


Domitilla Dardi

Indecisa tra la storia dell’arte e quella dell’architettura, incontra alla fine del secolo scorso il design e da allora non lo molla più. Ama avere a che fare con tutto ciò che prevede l’uso di ingredienti, la loro scelta, miscelazione, trasformazione: dalla scrittura alla cucina, dalla maglia al progetto, dai profumi ai colori. È curatore per il design al MAXXI e docente di Storia del Design allo IED.


Lascia un commento