fbpx

Fuorisalone
BassethoundsFactory

10 aprile 2014

BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l’ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. Piccole componenti e oggetti minori provenienti dai contesti più disparati si uniscono a scarti della produzione industriale in un equilibrato gioco di composizione. Ne scaturisce un prodotto artigianale basato su scarti percettivi e ironiche combinazioni che ha il sapore della più pura fantasia infantile. Gli oggetti del catalogo sembrano il bottino di una caccia al tesoro, come nel caso della lampada Mirò, composta da tazzina, mattarelli, stampo per budini e teglia in ceramica; o della RedTail, fatta di raggi di biciclette, foglio di frassino e asta per tende in metallo. Perché “il mondo è pieno zeppo di cose, e ci vuole pure qualcuno che si dia da fare per sapere di che razza siano. Questo è appunto il compito dei cerca-cose” (da Astrid Lindgren, Pippi Calzelunghe, 1958). Dove: Spazio Rossana Orlandi, via Matteo Bandello 14-16.

BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli. BassethoundsFactory è un progetto di upcycling, l'ultima frontiera del riuso di oggetti. È firmato da Annamaria Gallizio e Giovanni Cagnoli.


Domitilla Dardi

Indecisa tra la storia dell’arte e quella dell’architettura, incontra alla fine del secolo scorso il design e da allora non lo molla più. Ama avere a che fare con tutto ciò che prevede l’uso di ingredienti, la loro scelta, miscelazione, trasformazione: dalla scrittura alla cucina, dalla maglia al progetto, dai profumi ai colori. È curatore per il design al MAXXI e docente di Storia del Design allo IED.


Lascia un commento