fbpx

Driade Showroom
Milano

16 Febbraio 2015

Il nuovo percorso di Driade si inaugura nel giugno 2013, con un’iniezione di capitali da parte di ItalianCreationGroup, holding partecipata da Giovanni Perissinotto e Stefano Core. L’azienda piacentina, fondata nel 1968 da Enrico e Antonia Astori con Adelaide Acerbi, ha rappresentato negli anni un terreno fertile per maestri del design italiano come Enzo Mari e Alessandro Mendini, e progettisti di fama internazionale come Philippe Starck, Óscar Tusquets, Tokujin Yoshioka, Borek Šípek, Ron Arad, Patricia Urquiola e Fabio Novembre. L’acquisizione da parte di ItalianCreationGroup è stata consolidata lo scorso  2014 con la nomina di David Chipperfield in qualità di Art Director. All’architetto britannico è stato affidato il coordinamento di ogni aspetto creativo, la definizione e lo sviluppo delle strategie del marchio. Il primo passo di questa fase è rappresentato dal nuovo showroom Driade a Milano, in via Borgogna 8. Una struttura, progettata da David Chipperfield Architects, che si sviluppa su una superficie di circa 500 metri quadrati disposti su tre livelli, accompagnati da un dehors. Uno spazio lineare e luminoso che fa convivere pezzi iconici e novità, nato dall’esigenza di consolidare l’eredità dell’azienda senza perdere di vista gli obiettivi futuri. Il rigore e la pulizia dell’architettura rappresentano la cifra stilistica del nuovo punto vendita, che riesce a riassumere l’ampiezza e l’ecletticità della gamma di Driade, offrendo una panoramica a 360 gradi su prodotti indoor, outdoor e accessori per la casa.

Driade Showroom, Milano

Photo: Enza Tamborra

Driade Showroom, Milano

Photo: Enza Tamborra

Driade Showroom, Milano

Photo: Santi Caleca

Driade Showroom, Milano

Photo: Santi Caleca

Driade Showroom, Milano

Photo: Santi Caleca

Driade Showroom, Milano

Photo: Enza Tamborra

Driade Showroom, Milano

Photo: Enza Tamborra

Driade Showroom, Milano

Photo: Enza Tamborra

Driade Showroom, Milano

Photo: Enza Tamborra

Driade Showroom, Milano Driade Showroom, Milano


Alessandro Mitola

Ha studiato per diventare copywriter, poi ha cambiato idea. Scrive di design e fotografia per PIZZA Magazine e nel 2012 fonda Atypical, marchio indipendente di tavole da skateboard artigianali ispirate alla produzione degli anni Sessanta e Settanta. Quando viaggia, non dimentica mai la sua macchina fotografica.


Lascia un commento