fbpx

Sagaponack House

27 Agosto 2013

Una superficie ristretta, vicino al mare, e un regolamento edilizio molto vincolante. Gli architetti Bates+Masi non si sono persi d’animo e hanno progettato a Sagaponack (Southampton, New York) una dimora con volume costruito ridotto al minimo grazie a un sistema di porte, finestre e pareti scorrevoli che adatta gli ambienti alle funzioni necessarie e collega interno ed esterno senza soluzione di continuità, quando la stagione lo consente. I materiali di finitura sono stati scelti per ridurre al minimo gli interventi di manutenzione. La base della costruzione è rivestita in acciaio Corten, trattato per resistere alle intemperie e alla salsedine. Pareti e rivestimenti in legno di cedro sono stati rifiniti con una tecnica antica che non richiede manutenzione, neanche in futuro. Piani e banconi sono in Corian, che oltre a essere lavorabile e modellabile come il legno, garantisce una lunga durata. L’impatto sull’ambiente viene ridotto anche da riscaldamento e condizionamento con impianto geotermico.

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Sagaponack House

Segui Roberta Mutti su , Facebook, Twitter.


Roberta Mutti

Sta a cavallo fra l’Italia, il Belgio e il Sud Est Asiatico, e a volte cade. A chi le chiede di cosa si occupa, risponde: faccio cose, vedo gente. Scrive di “mobiletti” da vent’anni e non si è ancora stancata, nonostante tutto. Tempo libero non ne ha, e nemmeno le interessa. Le basta non dover andare nello stesso ufficio tutti i giorni. Frequenta persone improbabili, e collabora a Klat per questo.


Lascia un commento