fbpx

Rifugio Carlo Mollino
Gressoney-Saint-Jean

31 Marzo 2015

A distanza di sessant’anni dalla sua ideazione, il progetto ha preso forma. Il Comune di Gressoney-Saint-Jean, in collaborazione con il Politecnico di Torino, ha contribuito alla realizzazione di Casa Capriata, un’opera basata su un’idea originaria di Carlo Mollino, presentata nell’estate del 1954 in occasione della X Triennale di Milano. Mollino è noto per la libertà formale con cui ha esplorato una molteplicità di campi espressivi: architettura, design, fotografia, scrittura, fino alla sperimentazione in ambito automobilistico, aeronautico e sciistico. Casa Capriata, ora Rifugio Carlo Mollino, celebra il valore e l’attualità di un manifesto progettuale sull’innovazione dei materiali e delle tecniche costruttive. L’iniziativa nasce nel 2006 come programma culturale pensato per le celebrazioni della nascita di Mollino, e nel 2008 si trasforma in un piano di lavoro che ha coinvolto un team di ricercatori composto da Liliana Bazzanella, Guido Callegari, Alessandro Mazzotta, Mario Sassone ed Elena Tamagno. L’edificio, un’architettura alpina ripensata secondo i criteri indicati da Mollino, sorge sulle piste del Weissmatten, a quota 2.050 metri, nell’ottica di un’azione mirata alla valorizzazione del comprensorio sciistico Monterosa Ski. Si tratta di una costruzione aerea sollevata dal suolo, una reinterpretazione delle abitazioni Walser che caratterizzano l’Alta Valle di Gressoney. Il rifugio, dotato di moderni pannelli solari sulle falde, è energeticamente efficiente ed è realizzato seguendo gli standard previsti dal protocollo Casa Clima classe A Gold, che prevede l’introduzione di componenti e sistemi edilizi innovativi. Le pareti interne sono rigorosamente rivestite in legno, la pavimentazione è in gomma Rubber Flooring Artigo, disegnata dallo Studio Sottsass Associati, e i mobili appartengono alla collezione Zanotta firmata da Mollino. Casa Capriata è raggiungibile a piedi, con gli sci oppure con la seggiovia. Per informazioni: +39.339.2678277 (Massimo Bianco).

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean

Rifugio Carlo Mollino, Gressoney-Saint-Jean


Alessandro Mitola

Ha studiato per diventare copywriter, poi ha cambiato idea. Scrive di design e fotografia per PIZZA Magazine e nel 2012 fonda Atypical, marchio indipendente di tavole da skateboard artigianali ispirate alla produzione degli anni Sessanta e Settanta. Quando viaggia, non dimentica mai la sua macchina fotografica.


Lascia un commento