fbpx

Excalibur Spider
Roger Dubuis

11 Giugno 2015

L’arte della scheletratura 2.0: ovvero, l’Excalibur Spider Doppio Tourbillon Volante Scheletrato di Roger Dubuis. Niente a che vedere con il lavoro di traforatura d’antan, effetto “pizzo”, a volte un po’ lezioso: questa invece è una struttura modernissima, dalla costruzione lineare, in cui domina la stella (non a caso definita Astral Skeleton dalla Manifattura), resa ancora più tecnica dalla rodiatura antracite di molti componenti. Un concetto portato all’estremo: anche la cassa in titanio, in parte rivestita da un trattamento DLC nero, è scheletrata, per mostrare la carrure e la corona in alluminio anodizzato rosso, così come scheletrati sono il quadrante, ridotto al solo réhaut (sempre in alluminio rosso), e le lancette in oro. Il movimento, meccanico a carica manuale, è poi dotato di due tourbillon, dispositivi che racchiudono l’organo regolatore in una gabbia rotante per compensare gli effetti negativi della forza di gravità: entrambi di tipo volante (cioè ancorati solo alla base ma privi del ponte superiore, quindi “sospesi”, almeno in apparenza), e collegati tra loro da un differenziale che crea una media fra il tempo determinato da ognuno. Il che significa, in definitiva, un sistema in grado di garantire una regolarità di marcia – e quindi una precisione – molto elevata. Costruito secondo gli alti standard qualitativi imposti dal Punzone di Ginevra, l’orologio è realizzato in 188 esemplari. Solo per pochi.

Daniela Fagnola

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.

Excalibur Spider, Roger Dubuis.



Lascia un commento