Pagani Huayra BC
Un’altra sfida vinta

18 gennaio 2017

La Huayra BC è l’ultima creazione dell’italo-argentino Horacio Pagani. L’imprenditore, che nel 1999 ha fondato a San Cesario sul Panaro, in provincia di Modena, la Pagani Automobili, è riuscito col tempo a ritagliarsi un posto di primissimo piano tra i costruttori di hypercar, grazie alla cura maniacale del dettaglio e al design sempre innovativo. E la BC, in particolare, ben rappresenta lo stato dell’arte della tecnologia automobilistica: telaio e carrozzeria in carbonio, motore V12 biturbo, sospensioni in alluminio e magnesio e tanto altro. Ma andiamo con ordine. Il nome deriva dalle iniziali di Benny Caiola, il primo cliente di Pagani, e il modello è stato prodotto in soli 20 esemplari. Il V12 biturbo è di origine Mercedes-AMG e sviluppa circa 800 cv. Il cambio è inedito: una trasmissione trasversale Xtrac robotizzata a sette rapporti dotata di attuatori elettroidraulici e sincronizzatori in fibra di carbonio, con un nuovo differenziale autobloccante a controllo elettronico – soluzioni che hanno ridotto il peso di circa il 40% rispetto a un cambio a doppia frizione. Le sospensioni sono un altro capolavoro di leggerezza ed efficienza: i componenti sono forgiati in HiForg, una lega d’alluminio di provenienza aeronautica, ultraleggera e ultraresistente. Ed è così che la BC, pur misurando 427 cm di lunghezza, non supera i 1.218 kg. Le portiere si aprono ad “ala di gabbiano” e tutta l’aerodinamica è stata rivista per aumentare la deportanza. Grazie ai test nella galleria del vento con Gian Paolo Dallara, altro grande progettista di auto ad alte prestazioni, è stata massimizzata l’efficienza dell’alettone posteriore, del sottoscocca e di tutti i condotti interni. Oltre alle due modalità standard di guida (Comfort e Sport), la BC aggiunge quella pensata per la pista, la Track. E i freni? Dischi carboceramici Brembo da 20 e 21 pollici con pneumatici Pirelli P Zero Corsa sviluppati ad hoc. Come sempre, Horacio Pagani non è sceso a compromessi, si è posto sul confine tra auto stradale e da corsa e ha realizzato la hypercar più leggera sul mercato. Un’altra sfida vinta.

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC

Pagani Huayra BC


Maurizio Spinali

Giornalista, nato tra le pagine di riviste per car addicted come Evo e TopGear, scrive per il Corriere della SeraElaborare e Al Volante. Si divide da sempre tra due mondi, quello dell’auto e quello della letteratura. Ama i videogiochi.


Lascia un commento