BMW M2 Coupé
Compatta e irresistibile

10 aprile 2017

La BMW M2 Coupé è capace di trasformare, in un attimo, il più noioso dei tragitti in un irresistibile giro in giostra. Secondo molti, è la M definitiva. Compatta, pura dinamite. Difficile trovare un’altra produzione messa a punto dalla divisione sportiva BMW così fruibile e a misura di guida. Che può essere dritta, curvilinea o di traverso. Tre occasioni distinte e separate per altrettanti assi nella manica. Nel primo caso, il tre litri sei cilindri in linea Twin Turbo da 370 cavalli proietta l’erede contemporanea della BMW 2002 Turbo da zero a 100 km/h in 4,5 secondi, e fino a una velocità massima di 270 km/h con una progressione decisa e costante. Quando il tracciato si fa tortuoso, a incantare sono l’agilità nello stretto, la precisione dello sterzo e del cambio a 7 rapporti, la coerenza dinamica e l’inappuntabile equilibrio del telaio. Ma l’aspetto più remunerativo di questo piccolo bolide dalle linee classiche è la facilità con cui riesce a spingersi al limite senza mai superarlo. Una volta disattivato il controllo di trazione – decisione sensata solo tra i cordoli di un circuito – la M2 Coupé diventa campionessa di drifting e motivo di autostima per il pilota grazie alla felice combinazione tra motore anteriore, trazione posteriore e una perfetta distribuzione dei pesi. Riuscire a mantenere il “traverso” ad alte e basse andature, nelle curve strette e in quelle lunghe e veloci tipo la Mare dell’ISAM, circuito dove si è svolta la prova, significa che alla voce handling va riconosciuto il massimo dei voti. Nel contempo, al contrario di molte compatte corsaiole, la M2 riesce a essere precisa e reattiva con leggerezza, senza ricorrere a un assetto troppo rigido né a estremismi nella regolazione di ammortizzatori e sospensioni. Il viaggio dunque non è mai un supplizio e muoversi in città diventa una opzione possibile, mentre spazi, visibilità e comfort di bordo aggiungono punti a una pagella già da dieci e lode per tecnica, sportività ed epica della guida.

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé

BMW M2 Coupé


Matteo Morichini

Giornalista, si occupa di motori, viaggi, sport e gastronomia. Scrive per la RepubblicaL’Huffington PostBlackbird e altre testate italiane e internazionali. È il fondatore di Ciao Checca – Slow Street Food, uno dei take-away più originali e apprezzati di Roma.


Lascia un commento