I piccioni colorati del Corriere
Unnecessary #073

Sulla prima pagina del Corriere della Sera di lunedi 27 agosto leggo il seguente titolo: "I piccioni colorati. L'ultima frontiera dell'arte". E mi domando perché il maggiore quotidiano nazionale, nei giorni della vernice della Biennale di Architettura di Venezia, scelga di dare risalto (l'articolo prosegue nelle pagine interne) all'operazione finto-spettacolare dello svizzero Julian Charrière, che si è messo a colorare alcuni pennuti della Laguna. Un'azione che certamente non sposta di un millimetro i confini dell'arte. Non solo. Il succitato titolo è rinforzato dall'espressione "l'ultima follia della Biennale", usata in apertura del pezzo. Un linguaggio che fa tanto bourgeois épaté (come se in giro ci fossero ancora borghesi che si scandalizzano), degno di Alberto Sordi in Le vacanze intelligenti (episodio di Dove vai in vacanza?). Solo che il film del 1978 era una divertentissima parodia, al Corriere, invece, si fa sul serio. Intanto, noi si rimane in attesa che sui quotidiani nazionali si apra un vero dibattito sull'arte contemporanea.

/

On Monday August 27 I read the following headline on the front page of Il Corriere della Sera: “Colored pigeons. Art’s last frontier.” And I asked myself why the country’s main daily paper, during the preview days of the Venice Biennale of Architecture, should have chosen to give prominence (the article continues on the inside pages) to the mock-spectacular stunt of the Swiss artist Julian Charrière, who has taken to dyeing some of the Lagoon’s fowl. An operation that certainly doesn’t shift the boundaries of art by a millimeter. Nor is that all. The aforementioned headline is reinforced by the phrase “the latest folly of the Biennale,” used at the beginning of the piece. Language that smacks of the bourgeois épaté (as if there were still some people around capable of being scandalized) and is worthy of Alberto Sordi in Le vacanze intelligenti (a segment of Dove vai in vacanza?). Only that the 1978 film was a highly amusing parody, while at Il Corriere they are quite serious. In the meantime, we are still waiting for a real debate over contemporary art to open in the national papers.

Caroline Corbetta





29 August 2012 / 3 comments
From Klat by Caroline Corbetta in Art, Unnecessary
  • Yigit
    Interesting article. I remember my childhood in Turkey when we would go to open bazaars and there would be boxes loaded with spray-painted chicks. The objective was to make chicks more 'interesting' for children. But then again, I always thought children would be interested in animals anyway, even without all this enchancement caused by the consumer culture... 
  • Ivanmariavele
    il corriere della sera è carta straccia. media antico per gente antica. 
  • Luciano
    da annoverare nelle occasioni perse

Iscriviti alla newsletter di Klat.
Dal 2009, un vivace punto di osservazione sulla creatività: design, architettura, arte contemporanea, fotografia.

TWITTER
FACEBOOK